BIO.LEA.R (Biogas Leachate Recovery)
Life+09/ENV/IT/101

Azioni del Progetto

Le attività del progetto Bio.Lea.R., definite azioni, sono effettuate da entrambi i partner e comprendono la gestione del progetto, l’installazione dei sistemi tecnologici e di monitoraggio, le attività di regolazione, di acquisizione ed interpretazione dei dati di monitoraggio, le attività di divulgazione dei risultati ottenuti.

7_lifeIMG_4564_webIMG_4631_webIMG_4690_web-Attività di gestione del progetto: la gestione del progetto comprende la pianificazione delle azioni, la successiva realizzazione, la verifica dei risultati ottenuti, la gestione del personale impegnato nel progetto, la contabilizzazione delle spese sostenute, l’attività di reporting.

-L’installazione e la manutenzione dei sistemi tecnologici e di monitoraggio sono effettuate principalmente dal personale di GAIA S.p.A., con l’intervento di personale specializzato ove necessario. Si tratta di azioni propedeutiche all’attività sperimentale vera e propria; l’installazione di questi sistemi verrà ultimata non appena sarà completata la fase di copertura della discarica prevista per la fine di Maggio 2013.

-Le azioni di regolazione dei sistemi tecnologici, di acquisizione ed interpretazione dei dati di monitoraggio impegneranno entrambi i partner per circa tre anni. Tali azioni costituiscono il cuore del progetto: il monitoraggio consente di valutare e modificare i protocolli di utilizzo delle reti tecnologiche e di verificare l’efficacia della regolazione dell’umidità.

-Azioni di divulgazione: il programma di divulgazione è molto articolato e si sviluppa per l’intera durata del progetto; ha il duplice obiettivo di informare i cittadini e coinvolgere gli stakeholder (cittadini e associazioni, istituzioni, tecnici del settore, comunità scientifica) su un tema di sicuro interesse per la collettività. Il programma prevede la manutenzione e l’aggiornamento del sito internet, la realizzazione di materiali informativi (report, filmati e animazioni, poster), l’organizzazione e la partecipazione ad eventi pubblici (seminari, mostre, visite guidate al sito del progetto), la pubblicazione di articoli scientifici su riviste di settore.